Valentina Diana

Architect | Interior Designer | 3D Artist

Jellyfish Maison_2

Da una pietra grezza, un monolite posto nel centro della zona living, “nasce” il Cubic Pulse che diviene il protagonista catalizzatore dell’intero progetto; l’open space si sviluppa intorno ad esso: la cucina è composta da un’isola centrale con parete attrezzata lato muro e può essere isolata o integrata attraverso la chiusura/apertura di pannelli scorrevoli vetrati filo muro, posti ai lati del monolite. Il salone è composto da un divano angolare con console, coffee tables, libreria, tv e camino elettrico, oltre al tavolo allungabile da 6 a 12 posti. Alla zona notte si accede da un piccolo disimpegno che conduce al bagno finestrato con box doccia, wc e bidet sospesi e catino circolare con specchio ovale posto all’ingresso. La camera Master dotata di balconcino, è composta da un letto king Size, tv a muro ed armadi perimetrali. Sono stati ricavati due piccoli soppalchi, uno nella zona living ed uno nella camera da letto. La luce veste l’intero progetto e ne accompagna la scoperta di ogni singolo spazio, pensato in maniera emozionale oltre che funzionale.

bio
Valentina Diana

"La vita - è il solo modo, per coprirsi di foglie, prendere fiato sulla sabbia, sollevarsi sulle ali; [..] Un'occasione eccezionale, per ricordare per un attimo, di che si è parlato a luce spenta; [..]" da 'Un appunto' di Wislava Szymborska


Un appunto è tutto ciò che serve per ricordare quanto in fondo, la felicità, sia una piccola cosa; prende vita nel cuore, si riversa nel mondo, per poi ritornare nel cuore e di nuovo nel mondo. Questo eterno, costante, graffiante, sciamannato flusso, è generato dall'Arte.

Arte e Vita - Arte è vita.


Mi chiamo Valentina, sono nata e cresciuta a Roma, città regina di storia, città d'arte per eccellenza. Classe 1990, mi sono laureata con lode in Architettura a 'La Sapienza, Università di Roma' dove successivamente ho conseguito l'abilitazione all'albo professionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori. All'età di 16 anni, avvicinandomi al mondo della letteratura e del design, iniziai a maturare una particolare sensibilità nella ricerca di tutto ciò che fosse 'imperfezione'; l'imperfezione ha sempre permesso ai miei occhi di connotare la realtà in maniera autentica. Fu proprio questo il punto di partenza che mi fece avvicinare successivamente alla CG3D nel 2015, quando frequentai il mio primo corso tenuto da Angelo Ferretti, grazie al quale mossi i primi passi verso ciò che sarebbe diventata successivamente la mia passione/professione: riprodurre la realtà, esortare, denunciare, comunicare un'idea attraverso l'utilizzo di software quali Cinema4D e Vray. Dopo diverse esperienze lavorative come Architetto ed illustratrice grafica a Roma, decisi di frequentare il Master Advanced Archviz a Milano, dove maturai la consapevolezza che la realtà non solo può essere riprodotta ma può essere trasformata in una forma d'arte personale ed introspettiva; la conoscenza ed ammirazione di Adam Martinakis unita agli insegnamenti fondamentali di Angelo Ferretti e del suo team, mi hanno permesso di possedere certamente una maturità differente, più professionale e consapevole, riguardo la CG3D.


La mia grande passione per la grafica, l'advertisement, la comunicazione visiva, l'arte, la fotografia come anche la musica, hanno contribuito alla mia formazione; passione e dedizione hanno sempre guidato ogni mia scelta professionale e la voglia di mettersi in gioco, imparare e fondere la mia personalità con nuove realtà rappresentano la base per un rapporto di lavoro costruttivo e duraturo.


'Der Zeit ihre Kunst, der Kunst ihre Freiheit'

•Al tempo la sua arte, all'arte la sua libertà•[Wienier Secession]